logo
 
 

Si tratta di una stele funeraria rinvenuta nel 1854, del periodo adrianeo(I sec. D.C.), ritrovata in un fondo di proprietà della famiglia Ferrajoli della Fontana, in località Megaro.
Su di essa è riportata la prematura morte di una giovane donna morta all’età di 19 anni, 9 mesi e 23 giorni così come si può evincere dalle iscrizioni contenute sul monumento. Tale è Pomponiae Tyche, moglie o figlia di un certo Volcius che si definisce Nucerinus, a conferma dell’appartenenza del territorio dell’antica Sant’Egidio alla città di Nuceria Alfaterna.
Attualmente, è situata all’interno del "Parco per L’Arte" di Sant’Egidio del Monte Albino, in via Raffaele Falcone.